Drawing of the Ecopure® SCR

Processo catalitico

Dürr offre una serie di sistemi di depurazione delle emissioni catalitici che consentono di ottenere risultati eccezionali con diversi parametri di funzionamento e sostanze inquinanti.

Per illustrare il funzionamento degli impianti di Dürr che si basano sulla procedura catalitica, è necessario prima spiegare cosa si intende per catalitico. Innanzitutto vediamo quali sono le caratteristiche distintive di un impianto catalitico rispetto ad altre versioni di impianti.

I processi catalitici lavorano sempre con l’aiuto di un catalizzatore. Il compito di un catalizzatore è quello di abbassare l’energia di attivazione necessaria che deve essere utilizzata per ottenere una reazione. In Dürr, i catalizzatori vengono utilizzati sia per i processi di ossidazione che per i processi di riduzione. A tal fine Dürr offre diverse versioni di impianti per poter soddisfare al meglio le esigenze dei clienti.

Come funziona il processo catalitico?

Le sostanze inquinanti presenti nell’aria di scarico si trasformano in sostanze non dannose a partire da una determinata temperatura. Ciò avviene prevalentemente a temperature elevate, ovvero da 700 a 800°C. Poiché è necessaria molta energia per riscaldare l’aria di scarico a queste temperature, si utilizza un catalizzatore per ridurre la temperatura di reazione e pertanto diminuire il consumo di energia. Le temperature di reazione possono essere pertanto ridotte a 300 fino a 500°C, consentendo un notevole risparmio di energia e di costi.

Affinché la conversione delle sostanze inquinanti avvenga senza problemi, occorre considerare due condizioni marginali. Il gas di scarico deve presentare una determinata temperatura minima affinché si possa verificare una reazione sul catalizzatore. Qui viene in aiuto uno scambiatore di calore che trasferisce l’energia dell’aria già depurata all’aria di scarico. In questo modo l’aria di scarico può essere riscaldata e pertanto può essere raggiunta la temperatura necessaria affinché si verifichi una reazione sul catalizzatore.

Inoltre l'aria di scarico deve essere precondizionata a seconda della sua composizione per rimuovere le particelle indesiderate. Ciò è necessario per evitare un avvelenamento del catalizzatore con i cosiddetti “veleni del catalizzatore”. Essi comportano una disattivazione del catalizzatore rendendolo inutilizzabile e mettendolo fuori uso. I veleni dei catalizzatori occupano la superficie del catalizzatore e pertanto rallentano il suo effetto o comportano un mancato utilizzo completo del catalizzatore. Pertanto questo impianto di Dürr può essere impiegato solo in determinate condizioni delle sostanze inquinanti nell'aria di scarico. Se si desidera eliminare una sostanza inquinante dall’aria di scarico, che costituisce però un veleno del catalizzatore, non è possibile utilizzare una combustione catalitica.

Diverse versioni di impianti per esigenze speciali

Per la depurazione catalitica dell'aria, Dürr offre le più svariate versioni di impianti per soddisfare i parametri di funzionamento e lo smaltimento delle sostanze inquinanti e garantire una depurazione ideale dell’aria.

Il portafoglio comprende da un lato Ecopure® HPX, un impianto che costituisce la soluzione ideale per la depurazione delle emissioni di scarico ad alta pressione. Invece la conversione delle sostanze inquinanti con Ecopure®LPX avviene a pressione ambiente ed è adatta in particolare per la distruzione dei composti organici volatili (COV) nell’aria di scarico.

Qualora fossero necessarie la depolverizzazione, la desolforazione e la denitrificazione dell’aria di scarico, Ecopure® CCF è la soluzione migliore per le vostre necessità. Questo impianto filtrante consente la depurazione simultanea delle più svariate sostanze tramite l’ossidazione catalitica.

Gli impianti Ecopure® RCO combinano invece i vantaggi di scambiatori di calore rigenerativi con quelli dell’ossidazione catalitica. Questa versione di impianti di Dürr viene utilizzata per la riduzione delle sostanze inquinanti nei flussi non eccessivamente inquinati e per l’eliminazione delle esalazioni.

L’ultima versione di impianto che si basa sul processo catalitico è il sistema di depurazione delle emissioni Ecopure®SCR; essa serve alla riduzione catalitica selettiva degli ossidi di azoto (NOx) dai gas di combustione o di processo quando sono necessari tassi di conversione dell’azoto molto elevati.

Contact
Contact Sales Environmental
Sales
Dürr Systems AG
Carl-Benz-Str. 34
74321 Bietigheim-Bissingen
Germania
keyboard_arrow_up